ARTE E MESTIERI

Da oltre trenta anni Marilisa Mincuzzi ed Edoardo Nicoletti percorrono un itinerario parallelo che, partendo dalla grafica l'una e dall'audiovisivo l'altro, li ha portati ad esplorare pionieristicamente i territori della computer art, della multimedialità e della comunicazione digitale multipiattaforma.

Operano quindi fondendo i profili del creativo, del tecnico e del comunicatore, cercando sempre nuovi stimoli e proponendo a chi si rivolge loro nuove strade e strumenti di espressione moderni ed efficaci.


MUSEO DEL VIVERE QUOTIDIANO

Il "museo del vivere quotidiano" riunisce una serie di collezioni legate alla storia delle famiglie Mincuzzi e Nicoletti, e contiene materiali datati a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Documenti, fotografie, libri e oggetti parlano di uomini, di donne, di famiglie e raccontano una inedita storia di Bari e d'Italia vista attraverso i rapporti mantenuti da singoli individui, giorno dopo giorno, a costituire tutti insieme un vero e proprio museo del vivere quotidiano.


ARCHIVIO EIDO LAB

L'archivio audiovisivo e multimediale Eido Lab raccoglie i materiali audiovisivi, multimediali e grafici prodotti dall'azienda Eido Lab a partire dalla sua fondazione nel 1991, quelli alla cui produzione l'azienda ha collaborato e ancora altri conferiti da soggetti terzi (privati, imprese, enti e strutture pubbliche) perché ne fosse garantita la conservazione e la valorizzazione. Sono poi custoditi documenti, fotografie, attrezzature e materiali collegati alle attività dell'azienda stessa, anche di provenienza diversa o di epoca antecedente alla sua fondazione.


CIRCOLO ECCENTRICO

Circolo Eccentrico è una iniziativa informale attiva dal 2013 finalizzata allo scambio di conoscenze e passioni. Cerca innanzi tutto la gioia nello scambio di saperi, entusiasmi e modi di essere. Dedica particolare attenzione alle nuove culture popolari contemporanee e agli stimoli che vengono dal mondo dei media e del web. Circolo Eccentrico rifugge tanto la volgarità e la mediocrità delle mode da talk show televisivo quanto la spocchiosa accademia, si rivolge come sua fonte e risorsa agli interessi coltivati, in maniera più o meno minima e nascosta, dai suoi frequentatori.